SEXTING


Secondo una ricerca svolta da Pepita Onlus un ragazzo su tre ha ammesso di avere inviato materiale a contenuto sessuale tramite uno smartphone. Dalla ricerca emerge che 

·         il 35% degli intervistati ha pensato di inviare messaggi/foto/video a contenuto sessuale

·         il 35% degli intervistati ha inviato messaggi/foto/video a contenuto sessuale

·         il 49% degli intervistati ha ricevuto messaggi/foto/video a contenuto sessuale.

Il sexting è un fenomeno sempre più diffuso tra i giovani. L’espressione deriva dalla fusione della parola sex (sesso) e di texting (pubblicare testo) e definisce la tendenza in voga tra gli adolescenti (ma non solo) di inviare immagini e messaggi con esplicito riferimento sessuale attraverso smartphone o PC, via SMS o MMS. 
I ragazzi si fanno fotografare o si ritraggono nudi o in atteggiamenti osé e postano gli scatti in rete con l'intenzione di provocare o per di farsi accettare, ma nessuno di loro è consapevole delle conseguenze a cui questo "gioco" può portare.

Allegati
Report-Sexting-e-Adolescenti_Pepita-onlus.pdf